L’ospedale Fatebenefratelli di Roma
in foto: L’ospedale Fatebenefratelli di Roma

Momenti di tensione, all'alba di questa mattina, sabato 21 settembre, all'ospedale Fatbenefratelli di Roma, dove un giovane di 28 anni, di origini nigeriane e senza fissa dimora, è stato arrestato dai carabinieri con le accuse di violenza ad incaricato di pubblico servizio, tentata rapina e lesioni personali. Il 28enne, infatti, ha aggredito una guardia giurata in servizio nel nosocomio dell'Isola Tiberina dopo aver tentato di rubargli la pistola di ordinanza. Tutto è cominciato intorno alle 6.30 di questa mattina, quando la guardia giurata ha notato che il 28enne aveva posizionato i cartoni usati come giaciglio davanti alla porta del laboratorio di analisi dell'ospedale e lo ha invitato a spostarsi.

È a questo punto che il 28 si scaglia contro il vigilante, provando a dargli una testata sul volto e colpendolo ripetutamente, fino a farlo finire per terra. Il giovane ha provato poi a sfilare dalla fondina la pistola d'ordinanza della guardia giurata, per fortuna senza successo. A quel punto, attirati dalle urla del vigilante, sono intervenute altre persone che sono riuscite a bloccare l'aggressore. Sul posto sono arrivati prontamente i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma, che hanno arrestato il 28enne e lo hanno portato in caserma, dove resta a disposizione dell'Autorità Giudiziaria. La guardia giurata, invece, è stata visitata al Fatebenefratelli: ha riportato una lieve distorsione al collo e varie escoriazioni giudicate guaribili in 7 giorni.