Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un marito violento e una moglie in balìa dei suoi beceri comportamenti. Una situazione purtroppo non nuova alle cronache che è stata scoperta dai carabinieri della stazione di Tivoli, in provincia di Roma. Ieri mattina i militari dell'Arma hanno arrestato un 35enne con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. I carabinieri, dopo una segnalazione, si erano recati in un'abitazione in strada degli Orti, dove il 35enne originario di Palermo abita assieme alla moglie, una donna di 40 anni di origine romena. Qui hanno trovato il marito in evidente stato di agitazione, intento a inveire pesantemente nei confronti di sua moglie. I carabinieri lo hanno calmato e hanno poi ascoltato il racconto della donna. La 40enne ha riferito ai militari di essere stata minacciata e picchiata dal marito, non solo in quella particolare circostanza: di fronte agli uomini in divisa la donna si è infatti "liberata", raccontando come anche in passato l'uomo avesse manifestato comportamenti violenti nei sui confronti e verso altri membri della famiglia.

Il marito violento è finito in carcere per maltrattamenti in famiglia

I carabinieri a quel punto hanno messo fine all'incubo della 40enne. Dopo la sua denuncia è scattato l'arresto per il 35enne che, su decisione dell'autorità giudiziaria, è stato portato al carcere di Rebibbia. Adesso l'uomo, che era già noto alle forze dell'ordine per via di alcuni precedenti, resta a disposizione della magistratura in attesa degli ulteriori sviluppi giudiziari.