Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Quando si è visto messo alle strette dai carabinieri della Stazione di via Vittorio Veneto, un ragazzo di diciassette anni ha deciso di ingoiare una banconota falsa da 100 euro nella speranza di sfuggire all'arresto Il ragazzino però non è sfuggito al fermo da parte dei militari, mentre si trovava in compagnia di due donne di 41 e 47 anni, già note alle forze dell'ordine per truffe e furti tra negozi e strade dello shopping. La pattuglia di carabinieri, notato il terzetto per strada muoversi in modo sospetto, ha deciso di seguirli tenendosi a distanza fino a quando non sono entrati in un negozio portando a termine un acquisto.

Fermati e trovati in possesso di banconote false da 100 euro

Subito dopo è scattato il controllo: i militari hanno così potuto constatare che avevano pagato con una banconota falsa da 100 euro, mettendosi così in tasca il resto in denaro vero e portandosi via il bene appena comprato senza che il negoziante si rendesse conto di essere stato truffato. Subito dopo gli autori della truffa hanno tentato di occultare altre banconote false, identico tagli e fatturo, una di queste il minorenne l'ha messa in bocca e l'ha iniziata a masticare per farla sparire. I complici sono stati bloccati e portati in caserma, mentre le banconote recuperate sono state sequestrate. Le donne sono state poi accompagnate presso le rispettive abitazioni e sottoposte agli arresti domiciliari, invece l'arrestato minorenne è stato portato presso il Centro Prima Accoglienza Minori di via Virginia Agnelli