I cani da salvataggio
in foto: I cani da salvataggio

Paura sul lungomare di Ostia Ponente, dove un gruppo di persone si sono trovate in difficoltà e hanno rischiato di annegare in mare. I fatti risalgono al pomeriggio di ieri, domenica 11 agosto. Era da poco passata l'ora di pranzo quando i cani bagnini Eros e Mira, due Labrador color miele, sono intervenuti e li hanno salvati. Si tratta di due adulti e e alcuni adolescenti di età compresa tra i 14 e i 17 anni. A renderlo noto la Scuola Italiana Cani di Salvataggio, che ha raccontato il pronto intervento dei due cuccioloni in acqua. Secondo le informazioni apprese, il gruppetto di persone stava facendo il bagno al largo della costa romana, approfittando del caldissimo fine settimana per un tuffo refrigerante.

Improvvisamente, nuotando oltre gli scogli, si sono trovati in difficoltà a causa della corrente, che sembrava allontanarli sempre di più dalla spiaggia. Avvistata l'emergenza, i cani bagnini sono intervenuti insieme all'assistente bagnante con il pattino, e li hanno tratti in salvo. La scena si è svolta sotto gli occhi spaventati dei bagnanti, che, dopo essersi accorti che era in corso un intervento di salvataggio di alcune persone in mare, hanno puntato gli occhi in acqua, con il cuore palpitante. Grandi applausi al ritorno a riva, dove una folla di persone è accorsa ad accarezzare i due cagnolotti stanchi, che sono stati ben ricompensati.

"Consapevoli della valenza educativa e di ausilio alla sicurezza balneare che i cani di salvataggio possono offrire ai cittadini e bagnanti, abbiamo voluto avvalerci anche quest'anno della collaborazione dell'organizzazione di volontariato Scuola Cani Salvataggio sezione Tirreno – ha detto entusiasta l'assessore all'Ambiente, Territorio e Sicurezza del Municipio Roma X Alessandro Ieva – Siamo molto contenti del servizio fornito e quando apprendi che grazie ai cani di salvataggio alcune persone sono state tratte in salvo e che potevano perdere la vita, non possiamo fare altro che manifestare il nostro apprezzamento, a loro va il nostro più caloroso ringraziamento per l'operazione."

La Scuola Italiana Cani da Salvataggio

La Scuola Italiana Cani Salvataggio, è la più grande organizzazione mondiale che si occupa della preparazione dei cani da salvataggio nautico e dei loro conduttori, è una associazione di volontariato delle protezione civile senza scopo di lucro. Il brevetto Sics è riconosciuto dal Comando Generale delle Capitanerie di Porto e prevede per le Unità Cinofile Sics la possibilità di essere presenti e intervenire su tutte le spiagge italiane. Si tratta di un'attività che può essere svolta da tutti, basta possedere un cane dalle caratteristiche adatte a svolgere questo tipo di intervento e tanta voglia di aiutare il prossimo.