Paura nel pomeriggio di ieri – sabato 1 giugno – a largo di Ostia. Erano circa le 17.30 quando da una barca a vela di 7 metri partiva una richiesta di soccorso via radio, subito raccolta dalla Capitaneria di Porto di Roma. A bordo del natante in avaria si trovavano sette persone, tra cui un minore, che stavano andando alla deriva in mare: il timone dell'imbarcazione si era rotto e si trovavano così nell'impossibilità di manovrare la barca a vela dirigendola verso la costa. A rendere la situazione ancora più difficile il repentino peggioramento delle condizioni atmosferiche. La brutta avventura fortunatamente si è conclusa solo con qualche ora di apprensione.

"La Sala operativa della Capitaneria – si legge in una nota – inviava immediatamente una dipendente motovedetta classe 800 che insieme ad un’altra unità della squadra nautica della Polizia di Fiumicino, già presente in quella zona di mare, procedevano ad assistere il natante in difficoltà fino all’arrivo al porto di Ostia, dove le sette persone, tutte in buono stato di salute, potevano sbarcare in piena sicurezza".