Furto al pronto soccorso, dov'è scomparso un elettrocardiografo. L'episodio è avvenuto all'ospedale Padre Pio di Bracciano, presidio del territorio della provincia Nord di Roma. A diffondere la notizia del furto la Asl Roma 4, sotto alla quale gravita l'ospedale che ha reso noto il vile atto, a danno dei pazienti del comprensorio. Nello specifico, si tratta di uno strumento medico utilizzato per eseguire l'elettrocardiogramma, (ECG), un esame diagnostico che consente di registrare e riprodurre graficamente in un tracciato l'attività elettrica del cuore per verificarne il corretto funzionamento.

Rubato un elettrocardiografo all'ospedale di Bracciano

Come si apprende il macchinario si trovava in una stanza esterna al pronto soccorso. Non è chiara la dinamica dell'accaduto né al momento è noto il responsabile. Forse qualcuno che ha notato lo strumento, facendo attenzione a non essere visto, assicurandosi di agire indisturbato lontano dagli occhi del personale sanitario in servizio, lo ha prelevato velocemente portandolo via, probabilmente con l'intenzione di rivenderlo. Dura la critica del direttore sanitario ospedaliero Antonio Carbone, che ha sporto denuncia ai carabinieri.

Al vaglio le immagini delle telecamere di videosorveglianza

Sull'accaduto è intervenuto anche il direttore generale della Asl Roma 4, Giuseppe Quintavalle, definendolo "un furto vile, che colpisce il cuore dell'ospedale, quello dell'emergenza – e ha aggiunto – Rubare un macchinario per i propri interessi ci indigna profondamente". Il direttore generale ha chiesto l'acquisizione dei filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza dell'ospedale, ora al vaglio degli investigatori. Al momento tuttavia non è possibile stabilire se le immagini immortalate dalle registrazioni riusciranno a far risalire chi indaga al responsabile del furto.