[Foto di repertorio]
in foto: [Foto di repertorio]

Una donna è morta a Roma, travolta e uccisa da un veicolo. Il drammatico investimento è avvenuto lo scorso martedì 17 maggio in via Casilina all'altezza del civico 1752, in prossimità Pirri. A cinque giorni dall'accaduto, i familiari della vittima hanno fatto un appello lanciando un post sui social per chiedere la collaborazione degli utenti nel rintracciare il pirata alla guida responsabile di omicidio stradale. "Aiutateci a trovare l'automobilista che ha investito e ucciso la compagna di mio padre" ha scritto su Facebook una ragazza, chiedendo alle persone di diffondere il suo messaggio con le condivisioni per farlo arrivare a più gente possibile. Secondo le informazioni ricevute, la vittima, una 57enne, al momento dell'accaduto, si trovava in strada, all'uscita della metro C Borghesiana. Erano circa le 22.05 quando un'auto, guidata da da una persona al momento non nota, l'ha urtata mentre stava attraversando la strada. La macchina l'ha trascinata per diversi metri poi, il conducente si è dato alla fuga scappando a tutto gas e lasciandola sola, riversa a terra. "Senza nessun testimone o traccia ci troviamo ad oggi con una persona deceduta senza alcuna indicazione di come e chi abbia fatto questo scellerato gesto" si legge ancora nel post della giovane. Nessuno che abbia raccontato l'accaduto, nessun informazione per risalire al responsabile.

Caccia al pirata della strada della Casilina

È caccia al pirata della strada, sul caso indagano gli agenti del Gruppo Casilino della polizia locale di Roma Capitale, intervenuti sul posto per svolgere i rilievi scientifici necessari al caso. I poliziotti stanno cercando di risalire al responsabile del gesto che dovrà rispondere di omicidio stradale. Gli agenti sono alla ricerca di testimoni, hanno affisso un avviso in cui chiedono a chi abbia assistito alla scena di farsi avanti per fornire informazioni utili alle indagini, garantendo l'anonimato. Chiunque abbia visto qualcosa può rivolgersi alle forze dell'ordine o recarsi direttamente presso il Comando di via Fernando Conti 101.