Gabriel Natale Hjorth bendato
in foto: Gabriel Natale Hjorth bendato

"Abbiamo chiesto che il video in cui si vede Gabriel Natale Hjorth bendato in caserma rientri in questo processo per quello che testimonia: il trattamento che ha subito un arrestato in un momento in cui era ristretto nella libertà personale. Noi riteniamo che questo video doveva essere nel fascicolo principale e invece è confluito nell'ambito dell'indagine per abuso di autorità". Questa la richiesta formulata dagli avvocati di Natale Hjorth nel corso della prima udienza in corte d'Assise del processo per la morte del vicebrigradiere Mario Cerciello Rega. La difesa del giovane americano, accusato di omicidio insieme all'amico Finnegan Lee Elder, ha accusato i carabinieri di aver riservato al ragazzo "trattamento umiliante e contrario alla dignità della persona". Il video è stato girato dal collega del militare ucciso, Andrea Varriale, che lo ha consegnato agli inquirenti spiegando di aver ripreso la scena per "una questione di esigenza investigativa". La foto (a sinistra) è stata invece scattata da un altro carabiniere. Il processo riprenderà il prossimo 9 marzo.

La difesa di Hjorth ha chiesto, inoltre, che venga ascoltato il carabiniere Fabio M.. Fu lui, secondo i pm, a bendare il ragazzo in caserma. Chiesta anche la deposizione di Silvio P., il militare che scattò la foto. Per quanto riguarda il video girato da Varriale, secondo i legali di Hjorth il filmato potrebbe essere stato modificato successivamente.

Pm chiedono perizia su intercettazioni di Finnegan Elder Lee in carcere

I pm hanno chiesto l'acquisizione delle conversazioni in carcere di Finnegan Elder Lee, cioè quelle con i suoi avvocati e con i suoi genitori. Il pm Maria Sabina Calabretta ha chiesto anche l'ammissione di testimoni, consulenti e prove a carico dei due ragazzi, come, per esempio, le loro conversazioni con Sergio Brugiatelli la sera in cui Cerciello Rega fu ucciso.