Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Dopo l'ultimo sequestro di eroina gialla a Roma, ancora una notizia di dosi della droga mortale in giro per il Lazio. A essere arrestato questa volta è uno spacciatore residente a Sabaudia, colto in flagrante dai carabinieri di Terracina mentre stava cedendo lo stupefacente. Subito è scattata la perquisizione personale e all'interno dell'auto, dove teneva quattro ovuli contenenti 34 grammi di eroina e 460 euro in contanti, probabilmente provento dell'attività illecita. L'uomo, adesso, si trova in carcere. E sempre ieri, i carabinieri della stazione di Tor Bella Monaca hanno proceduto a un altro sequestro di droga tra via dell'Archeologia e via Camassei, note piazze di spaccio della capitale. A essere arrestate sono state due donne, una trovata in possesso di 34 dosi di cocaina e l'altra di 13 dosi di eroina. Un'altra è stata fermata con 25 dosi di cocaina, sempre in via dell'Archeologia.

Roma, maxi sequestro di eroina gialla: 8mila dosi per le piazze di spaccio

Solo qualche giorno fa a Roma è stata smantellata una rete di pusher che aveva messo sulle piazze di spaccio la cosiddetta ‘eroina gialla'. I carabinieri hanno sequestrato ben 8mila dosi pronte per essere vendute. Non si tratta di un altro tipo di stupefacente, ma semplicemente di eroina lavorata con meno solventi, cosa che gli dà il caratteristico colore giallo. La sua pericolosità è maggiore rispetto alla droga ‘madre', perché contiene il 50% di principio drogante al suo interno. L'eroina classica, invece, ne contiene l'1%. A causa di questa percentuale molto alta, causa facilmente l'overdose nei soggetti che la assumono: si tratta principalmente di giovanissimi, la cui domanda è di sostanze che abbiano effetti molto forti. E da questo è nata l'eroina gialla. La rete che è stata smantellata aveva iniziato a prendere contatti con la malavita campana: otto persone sono state arrestate e condotte in carcere. Spacciavano principalmente nella zona di Cornelia.