Cassonetti bruciati a Roma
in foto: Cassonetti bruciati a Roma

Ancora cassonetti dei rifiuti incendiati a Roma. Nella notte sono ne andati a fuoco una decina in varie zone della città. Le segnalazioni dei roghi sono arrivate dai quartieri Prati, Fidene e Tuscolano. Sulla vicenda indaga la polizia, intervenuta sul posto insieme ai vigili del fuoco. I roghi hanno danneggiato anche alcune auto in sosta, parcheggiate accanto ai cassonetti.

Incendi di rifiuti arrestato un piromane

Non si fermano quindi i roghi di rifiuti nella Capitale. Soltanto poche ore fa una pattuglia della polizia locale del XIV Gruppo Monte Mario ha arrestato in flagrante un piromane di 25 anni, in via della Medaglie d'Oro, mentre appiccava il fuoco ai contenitori della plastica e della cara.

Roghi di rifiuti a Roma: oltre 350 cassonetti bruciati dall'inizio del 2019

Dall'inizio del 2019 sono oltre 350 i cassonetti dell'immondizia a Roma e ben 130 all'interno dello stesso municipio, il VII, quello dell'Appio, di Cinecittà e del Tuscolano. Lo ha comunicato Ama in una nota, diffusa il 4 dicembre. Nel 2018 ne erano stati bruciati più di 500 e per il ripristino sono stati spesi circa 250mila euro.

"Gli atti vandalici sui cassonetti sono dei veri e propri comportamenti criminali che, oltre a causare un considerevole impatto economico, producono un danno grave a tutta la collettività. Da tutto ciò derivano sforzi ulteriori per Ama e disagi per i cittadini dovuti dalla temporanea indisponibilità dei contenitori incendiati", ha sottolineato l'azienda che si occupa della raccolta dei rifiuti nella Capitale.