Il giovane chitarrista Jacopo Mastrangelo
in foto: Il giovane chitarrista Jacopo Mastrangelo

Oggi come trentasei anni fa, nonostante la pandemia abbia scosso le vite di tutti, "Notte prima degli esami", la celebre canzone di Antonello Venditti dedicata ai maturandi, resta intramontabile e come non ascoltarla prima dell'attesissima prova? Sui tetti di Roma qualcuno ha fatto un regalo alle centinaia di ragazzi romani che a partire da mercoledì 17 giugno, come da calendario, inizieranno gli esami di maturità, che quest'anno si svolgeranno eccezionalmente con la sola prova orale e la mascherina. È il musicista e youtuber diciannovenne romano Jacopo Mastrangelo, studente all'ultimo anno del liceo classico, che da una terrazza che affaccia su piazza Navona, ha incantato i passanti, intonando le celebri note della canzone molto amata che parla di ‘quattro ragazzi con la chitarra e un pianoforte sulla spalla'. E proprio ‘come i pini di Roma' che la vita non è riuscita spezzare nonostante le avversità, allo stesso modo gli studenti si accingono a mettersi alla prova, dopo mesi di didattica a distanza, con scuole chiuse e compagni di classe lontani.

Gli studenti stanno provando sentimenti forti e discordanti tra loro: da una parte, l'ansia degli esami e la voglia irrefrenabile di finire, l'emozione pensando a come saranno i momenti successivi, di gioia e di festa, dall'altra la nostalgia di ciò che è stato interrotto a causa della pandemia, un anno scolastico lontano dai banchi, le risate perse, gli abbracci non dati, con la certezza che non torneranno più. Una performance da brividi quella che ha risuonato a Piazza Navona, con decine e decine di persone che, mantenendo la distanza di sicurezza, sono rimaste immobili ad ascoltare, i giovanissimi a sognare pensando a quando arriverà il loro momento e gli adulti ricordando l'esperienza vissuta. "Come potevamo mai non suonare ‘Notte prima degli esami' subito prima dell’inizio di questa strana maturità a cui partecipa anche Jacopo? – si legge sulla pagina Facebook del chitarrista – In bocca al lupo a tutti i ragazzi che affrontano questa prova in questa quasi estate così diversa in una unica indimenticabile".