L'azione congiunta della Polizia Locale di Nettuno e degli uomini della Capitaneria di Porto ha portato al sequestro di uno stabilimento balneare "fantasma". Nel tratto di spiaggia conosciuto come Riviera Egidi, gli agenti hanno riscontrato come un'attività di affitto di ombrelloni e lettini, avvenisse su un tratto di spiaggia libera e senza nessuna autorizzazione. L'uomo individuato come il responsabile del commercio è stato denunciato per occupazione abusiva di area demanialee multato, mentre 40 lettini, 20 sdraio e 30 ombrelloni sono stati portati via dalla spiaggia e sequestrati.

Controlli sulle spiagge da Tor San Lorenzo ad Anzio

Continuano intanto le operazioni di controllo congiunte degli uomini della Capitaneria di Porto, degli agenti della polizia locale dei comuni costieri interessati e della Polizia di Stato, per reprimere i fenomeni d'illegalità connessi con l'afflusso dei bagnanti sulle spiagge a sud della capitale per il week end. In particolari controlli contro l'abusivismo commerciale si sono svolti a Tor San Lorenzo, Lido dei Pini, Anzio e Nettuno. Migliaia di capi d'abbigliamento, orologi, accessori per il mare, teli da spiaggia e quant'altro sono stati sequestrati ad alcuni venditori ambulanti identificati e denunciati, mentre altri alla vista degli agenti si sono dati alla fuga