La sede di Netflix in California
in foto: La sede di Netflix in California

Ad ottobre Reed Hastings, co-fondatore, presidente del consiglio di amministrazione e amministratore delegato di Netflix, aveva annunciato l'intenzione di aprire un ufficio in Italia e oggi l'azienda ha confermato a Fanpage.it la città scelta per ospitare la nuova sede sarà Roma. La Capitale è stata preferita a Milano per la sua storia cinematografica e per la comunità creativa che ospita. Non c'è una data ufficiale e gli spazi non sono ancora stati individuati, ma la ricerca è in corso. Nel nuovo ufficio ci sarà un team che seguirà i contenuti originali, il settore Marketing e delle pubbliche relazioni, ma non solo. "Sin dall’avvio del servizio in Italia nel 2015, siamo stati accolti con entusiasmo dai nostri tanti abbonati italiani e abbiamo avuto la fortuna di lavorare con una varietà di creatori, dai più conosciuti a voci emergenti. Aprire un ufficio a Roma è il logico passo successivo nel nostro impegno a lungo termine in Italia, e ci permetterà di rafforzare le nostre molteplici partnership creative e di lavorare su una crescente offerta di film e serie Made in Italy e che potranno essere apprezzati dal pubblico in tutto il mondo", ha dichiarato Kelly Luegenbiehl, vice presidente delle Serie Originali per Europa, Medio Oriente e Africa.

L'apertura a Roma di Netflix e le nuove serie ‘Made in Italy'

L'apertura a Roma, fa sapere Netflix, conferma l'impegno dell'azienda a lungo termine nei confronti della comunità creativa italiana anche in considerazione del fatto che le produzioni originali dell'azienda statunitense nel nostro Paese stanno aumentando sempre di più e riguarda serie e film di generi differenti. Tra i nuovi show italiani, per esempio, ci sono per esempio la Luna Nera, una serie fantasy in costume ambiziosa ed emozionante con protagoniste donne sospettate di stregoneria nel 17esimo secolo in Italia; Curon, un intricato drama sovrannaturale ambientato nell’iconico ed affascinante villaggio di Curon – provincia di Bolzano – sommerso dall’acqua; Summertime, una moderna love story tratta dall’opera letteraria “Tre metri sopra il cielo” di Federico Moccia; le nuove stagioni di Suburra – La serie e di Baby; Zero, una serie che creerà qualcosa di inedito ed unico all’interno del genere dei “super eroi” per l’Italia e Fedeltà, un drama basato sul libro di Marco Missiroli. E ancora alcuni film come Ultras, una storia di amicizia intergenerazionale e di crescita, ambientata nel mondo dei tifosi di calcio; Sotto il Sole di Riccione e Sulla Stessa Onda, due differenti ma egualmente fresche storie d’amore giovanile; L’Ultimo Paradiso, una vicenda di vendette radicata nei valori tradizionali della famiglia; Il Divin Codino, la storia mai raccontata di uno dei più grandi giocatori di calcio italiani; L’Incredibile Storia dell’Isola delle Rose, tratto dalla storia vera di Giorgio Rosa e dello Stato Indipendente che fondò nel 1968 fuori dalle acque territoriali italiane.