Il presepe di piazza San Pietro a Roma è fatto interamente di sabbia. L'opera, chiamata la ‘Sand Nativity', sarà inaugurata e svelata al pubblico venerdì 7 dicembre, alle ore 19.00. Porta la firma di quattro artisti internazionali del team ‘Sultans of Sands' che stanno ultimando i lavori sulla piramide da modellare, imbrigliati e armati di pala e piccone, per ‘dare vita' ai diversi personaggi della Sacra Natività. Tra questi, oltre al protagonista, Gesù Bambino avvolto in fasce e deposto nella mangiatoia con Maria e Giuseppe ai suoi lati, un angelo e i tre Re Magi. Il presepe, una vera e propria opera d'arte, è un dono del Comune di Jesolo e dal Patriarcato di Venezia a Papa Francesco, e ovviamente, a tutti coloro che la vedranno durante il periodo natalizio.

Una tradizione che va avanti dal 2002 e che attrae ogni anno migliaia di persone, tra turisti e romani. Il presepe è largo 16 metri, alto 5 e profondo 6. Ricopre una superficie di 25 metri quadrati per un totale di 900 tonnellate di sabbia. Una visita imperdibile per fedeli e non potranno farsi mancare l'emozione di trovarsi in una piazza San Pietro incantata, nei giorni di festa. Accanto al presepe svetterà l'albero: quest'anno è un abete rosso alto circa 21 metri, che proviene dalla Foresta del Cansiglio e donato dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dalla diocesi di Concordia-Pordenone.