Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

"Carceratemi! Se non lo fate, oggi lo ammazzo!". Questo ha urlato L.C., un 49enne romano, agli agenti del reparto volanti della Polizia di Stato. L'uomo, che alle spalle ha precedenti per maltrattamenti in famiglia, ha inveito contro il padre, anche lui presente e intimorito dalla violenza verbale del figlio. Quest'ultimo aveva già a suo carico un divieto di avvicinamento alla casa dei genitori, un appartamento in zona Trullo, periferia ovest di Roma, ma nonostante il provvedimento oggi, 3 giugno 2019, si è recato dalla madre e del padre. L'uomo è stato arrestato con l'accusa di minacce e accompagnato dagli agenti, su disposizione dell'Autorità giudiziaria, nel carcere romano di Regina Coeli, dove si trova tuttora in attesa di giudizio.

Un altro caso di violenza: aggredisce la ex con un'ascia

A Montecompatri, paese dei Castelli Romani in provincia di Roma, un uomo ha aggredito la ex moglie con un'ascia. Il 51enne, con alle spalle diversi precedenti, è stato arrestato nella serata di ieri con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e maltrattamenti in famiglia. L'uomo è stato sorpreso dai carabinieri proprio mentre aggrediva l'ex moglie, una moldava di 50 anni, dopo averla minacciata di morte al culmine di una lite scoppiata per futili motivi. Arrestato dai militari, il 51enne è stato accompagnato al carcere di Velletri, dove si trova tuttora a disposizione dell'autorità giudiziaria.