Sit in dei commercianti davanti alla Metro Barberini
in foto: Sit in dei commercianti davanti alla Metro Barberini

Da nove mesi la stazione della Metro A di piazza Barberini è chiusa in seguito al crollo di uno scalino di una scala mobile. Per protestare i negozianti della zona hanno abbassato oggi le loro serrande e hanno organizzato un sit in spiegando di essere "chiusi per incompetenza comunale". Alla manifestazione hanno aderito i titolari delle attività della piazza, ma anche di via Veneto, via Sistina e via del Tritone. La chiusura della metro, secondo i commercianti, ha causato un calo nei loro fatturati di circa il 30/40 per cento: "Siamo in sofferenza anche per le vendite natalizie. Raggi ci dica quando potremo tornare alla normalità".

Atac: "Finiti i lavori su 4 scale, aspettiamo ok per collaudi"

Atac ha informato di aver completato i lavori su quattro delle sei scale mobili presenti in stazione. "L'azienda è in attesa che gli enti preposti definiscano le modalità dei collaudi. A valle del loro esito positivo la stazione potrà essere riaperta in uscita. La stazione è stata interamente dissequestrata dalla magistratura lo scorso 24 settembre", si legge in una nota dell'azienda.

La stazione, secondo quanto emerso nel corso di una commissione Trasparenza, avrebbe dovuto riaprire, in uscita, lo scorso 8 dicembre, ma evidentemente i tempi si sono ulteriormente allungati. Per Marco Palumbo, consigliere del Partito democratico e presidente della commissione Trasparenza, "si tratta dell'ennesimo rinvio, ennesima promessa mancata, ennesimo eclatante esempio di inefficienza sulla pelle dei romani. Un danno enorme per le migliaia di pendolari romani e per tutti i commercianti che, sotto Natale, speravano in una ripresa dei loro affari dopo ben 9 mesi di chiusura della stazione".

Salvini: "Quando riapri la metro?"

Alle proteste dei commercianti si aggiunge anche il leader della Lega, Matteo Salvini, che oggi si è rivolto così alla sindaca Raggi: "Virginia, fra un insulto e l'altro contro di me, quando riapri la metro? Oggi per protesta, dopo 9 mesi di chiusura della fermata, decine di commercianti della zona di piazza Barberini hanno abbassato le saracinesche per ‘incompetenza comunale'. Denunciano un calo del fatturato fino al 40 per cento. Senza contare gli autobus che prendono fuoco ogni settimana…".

Cna: "Grave danno di immagine ed economico per la città"

"Un grave danno all'economia della città, ma anche una perdita di prestigio agli occhi del mondo. 270 giorni sono un tempo infinito per un'attività commerciale che si vede privata di un collegamento vitale con il resto della città, ma è anche un pessimo biglietto da visita per tutti i turisti che quotidianamente arrivano nella Capitale e sono costretti a fare i conti con l'inefficienza del servizio dei trasporti pubblici locali", scrive in una nota il presidente di Cna Turismo Roma, Marco Misischia.