L'estate 2018 entra nel vivo, e dopo un mese di giugno segnato da piogge e fresco, al giro di boa di metà di luglio arriva la prima vera ondata di caldo della stagione. Un weekend di fuoco quello che ci aspetta per sabato 14 e domenica 15 luglio, con temperature che arriveranno fino a 36° in alcune grandi città, tra cui Roma. Inevitabile così la fuga dalla città, con tantissimi romani che progettano una puntata al mare, al lago o in montagna per sfuggire all'afa della città, e chi non può uscire dal Raccordo si attrezza per resistere o per un tuffo in piscina.

"Le temperature tra Sabato e Domenica saliranno vertiginosamente a partire da Sud verso Nord. Sicilia e Sardegna le regioni più calde con punte di 43°C nelle zone interne, ma 39°C a Siracusa, Catania, Oristano e Sanluri. Farà molto caldo anche sul resto d’Italia, citiamo Firenze che bollirà con 36°C come Roma e Ferrara, Bologna si fermerà a 35°C, Milano, Napoli e Palermo a 33°C. – si legge in una nota de ilMeteo.it – Per quanto riguarda il tempo il sole sarà prevalente sabato, salvo isolati rovesci sul bellunese, mentre Domenica i primi segni di un nuovo cambiamento del tempo si faranno sentire sulle Alpi e le Prealpi con locali nubifragi e grandinate, che entro sera e notte si porteranno verso la Pianura padana".

L'ondata di calore prevista per i prossimi due giorni, sarà subito contratastata però da una perturbazione atlantica che lunedì 16 luglio investirà la penisola portando con se temporali, grandinate e anche possibili fenomeni intensi come trombe d'aria. Il maltempo dalle regioni del Nord, investirà gradualmente anche quelle centrali non risparmiando Roma e il Lazio. La perturbazione porterà con sé un deciso crollo delle temperature.