Il maltempo su Roma continua a fare danni: piogge torrenziali e forte raffiche di vento stanno mettendo in ginocchio la Città Eterna, già flagellata nelle ultime ore da una vera e propria bufera. Maltempo che durerà ancora diversi giorni, prima di una parziale schiarita che permetterà al sistema si smaltimento delle acque piovane romane di prendere fiato. Ma ora a fare paura è il vento: le violenti raffiche di queste ore hanno portato alla caduta di diversi rami che sono finiti anche sulle automobili parcheggiate in strada, con consistenti danni e, in alcuni casi, vetture completamente sfasciate. Come su via degli Ammiragli, arteria nei pressi della stazione Cipro della Linea A della metropolitana: diversi gli alberi caduti che hanno bloccato la circolazione e distrutto alcune delle auto parcheggiate in strada. Stessa situazione su via Sant'Emerenziana.

Le forti piogge hanno portato all'accumulo di acqua in strada, soprattutto nella parte occidentale della Capitale. Su via della Maglianella, l'acqua in carreggiata ha reso di fatto quasi impossibile la normale circolazione, portando alla chiusura della strada già all'alba, all'altezza del Grande Raccordo Anulare. Rallentamenti consistenti anche su via Di Cornelia, e disagi alla circolazione tra Portuense e Magliana. Se Roma Ovest piange, Roma Sud non ride: tra Romanina e Vermicino, sulla Tuscolana, allagamenti e conseguenti disagi e ritardi nella circolazione, così come all'altezza del Ponte Nenni, sul Lungotevere. Sotto osservazione anche il livello del Tevere, sebbene la situazione appaia al momento più che tranquilla.