Una discussione tra due giovani fidanzati ventenni ha rischiato di finire in tragedia a Roma. È accaduto la notte di lunedì 1 giugno a Trastevere. Intorno alle 23.50, la coppia ha iniziato a litigare con toni molto accesi e la ragazza a un certo punto ha cercato di buttarsi nel fiume all'altezza di ponte Garibaldi, in piazza Giuseppe Gioacchino Belli.

Litigio tra fidanzati a Trastevere: ragazza cerca di buttarsi nel fiume

La ragazza ha cercato di lanciarsi nel Tevere al culmine di un diverbio con il suo compagno, ma è stata salvata e soccorsa in tempo. Sul posto sono intervenuti ai poliziotti del reparto volanti e gli agenti del reparto prevenzione crimine, insieme ai sanitari del 118 e ai vigili del fuoco.

Salvata e portata in ospedale in stato di agitazione

La giovane, dopo essere stata tratta in salvo, è stata portata all'ospedale Santo Spirito per precauzione, ancora in stato di agitazione. Nessuna conseguenza per il fidanzato. In un primo momento si era diffusa la notizia che il ragazzo fosse caduto nel fiume dopo il litigio, spinto dalla ragazza, e si fossero perse le sue tracce nella corrente. La circostanza è stata però smentita dalle autorità alcune ore più tardi.