Foto dell’Associazione Argo di Ladispoli
in foto: Foto dell’Associazione Argo di Ladispoli

Negli ultimi giorni sono molte le persone che si sono allarmate per aver trovato rondini e rondoni all'interno della propria abitazione, nei garage, o comunque nei pressi di fonti di calore vicine vicine alla casa. Vicino Ladispoli, purtroppo, tante di loro sono morte e sono state trovate in terra dai residenti. Quelle che ce la fanno, si fiondano dalle finestre e si riparano nelle villette e negli appartamenti. Non c'è però da allarmarsi: con il clima rigido che c'è in questo maggio, è normale che cerchino riparo negli edifici. E, a causa delle condizioni meteorologiche avverse, può capitare di vedersele schizzare all'interno della propria abitazione. Ma come fare per aiutare questi animali in difficoltà? Fanpage.it ha chiesto a Marco Dinetti, responsabile nazionale ecologia urbana della Lipu, come comportarsi in questi casi e come fare iper agire nel modo giusto nel caso ci trovassimo delle rondini o dei rondoni in casa.

Rondini in casa per il freddo, i consigli della Lipu

"Innanzitutto non bisogna disturbarle – spiega Dinetti – E se possibile provare a dare cibo e acqua nel caso si facciano avvicinare. Bisogna considerare che sono animali adulti: i rondoni, ad esempio, non si posano mai se non per estremo bisogno e passano tutto il tempo in volo. Se non trovano insetti sono quindi in difficoltà. Nel caso ve li trovaste in casa, provate a dargli da mangiare del macinato di carne cruda: l'importante è che la carne non sia salata, perché il sale è tossico per gli uccelli. In alternativa potete provare con dell'omogeneizzato per bambini di carne, dato con una siringa senz'ago. Dato che sono animali che mangiano in volo tenendo il becco aperto, non è detto che accettino il cibo che gli offriamo, ma si può fare un tentativo". Dinetti spiega anche che bisogna lasciare l'animale tranquillo e con la possibilità di andare via, tenendo ad esempio le finestre aperte. "È fondamentale non lasciare le vetrate chiuse senza tende – spiega – Gli uccelli non vedono i vetri, che sono quindi un pericolo mortale perché ci vanno a sbattere contro. Se dovete chiudere le finestre quindi, tirate sempre le tende". Un altro modo per aiutare le rondini, i rondoni e i balestrucci che in questo periodo popolano le città, è quello di mettere dei nidi artificiali nei garage, nei balconi e nei sottotetti, in modo da aiutare gli uccelli ad allestire il nido. Per sapere quali siano le dimensioni utili e conoscere al meglio le informazioni tecniche, si consiglia di andare sul sito della Lipu per avere tutte le informazioni necessarie.