Coronavirus nel Lazio
in foto: Coronavirus nel Lazio

Dei pazienti affetti da Covid-19 circa 3 su 10 sono asintomatici nel Lazio. Il 16 per cento dei pazienti contagiati da coronavirus è ricoverato in una struttura sanitaria, il 39 per cento è in isolamento domiciliare e l'1 per cento è in terapia intensiva. I guariti sono il 36 per cento. L'età mediana dei pazienti del Lazio è 57 anni, il 47 per cento sono maschi e il 53 per cento di sesso femminile.  I casi positivi sono così distribuiti: il 39 per cento è residente a Roma città, il 32,2 per cento nella Provincia, l’8,4 per cento a Frosinone, il 5,2 per cento a Rieti, il 6 per cento a Viterbo e il 7,6 per cento a Latina. L’1,5 per cento proviene da fuori Regione. Questi i dati diffusi dall'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio. I test sierologici, integrati con i tamponi di conferma, stanno consentendo di individuare sempre più pazienti asintomatici.

Continuano i test sierologici sul personale sanitario del Lazio

Continuano intanto i test di sieroprevalenza sugli operatori sanitari. Per esempio su 230 farmacisti testati nella Asl Roma2, una donna è risultata positiva sia al test che al tampone. All'ospedale San Giovanni, invece, sono stati eseguiti 574 test su personale sanitario e di questi 1,6 sono risultati positivi e zero positivi al tampone. Al Polilinico Umberto I sono stati eseguiti 600 test e di questi due sono risultati positivi. Al San Camillo sono risultati positivi l'1,3 per cento degli operatori sanitari al test sierologico. All'Ifo sono stati eseguiti 700 test di sieroprevalenza e di questi il 3,2 per cento sono positivi.