Una tragedia ha sconvolto questa mattina la città di Latina, quando davanti alle poste centrali alcuni passanti hanno visto una persona lanciarsi nel vuoto dal palazzo della Bnl di fronte all'ufficio postale. La tragedia si è consumata in pochi attimi attorno alle ore 11.00, quando piazzale dei Bonificatori, in pieno centro cittadino era affollato da decine di persone. Sotto choc i passanti che hanno assistito alla scena: in tanti hanno visto l'uomo precipitare dall'edificio e morire di fronte ai propri occhi schiantandosi al suolo. In pochi minuti, ricevuta la chiamata d'emergenza, sul posto è giunta la polizia. Al momento non è chiara l'esatta dinamica dell'episodio, con gli uomini delle forze dell'ordine che hanno svolto i rilievi scientifici di rito e avviato i primi accertamenti per stabilire quanto realmente accaduto.

A togliersi la vita un dirigente di banca

Sul posto è intervenuto anche il personale sanitario del 118 che purtroppo non ha potuto far altro che constatare il decesso dell'uomo, attendendo l'arrivo del magistrato di turno per poter trasportare la salma nell'obitorio dell'ospedale cittadino in attesa delle disposizioni per l'esame autoptico. Secondo le informazioni apprese si tratterebbe di un dirigente di 63 anni proprio della Bnl, di cui non sono ancora note le generalità, né un possibile movente che possa averlo portato a compiere l'estremo gesto. L'ipotesi più accreditata è che si sia trattato di suicidio. Un'impiegata dell'ufficio postale ha riferito di aver assistito al momento in cui l'uomo si è lanciato nel vuoto. Sotto choc, la donna è stata soccorsa dai medici. Sconcerto tra i colleghi che da anni lavoravano con l'uomo, molto conosciuto in città per il suo lavoro e il ruolo che ricopriva.