Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ha visto il posto di blocco della polizia, ha sterzato violentemente con l'auto e si è fiondato in una stradina laterale per evitare di essere fermato. Ma è stata proprio questa mossa a insospettire gli agenti, che si sono messi in macchina e sono partiti all'inseguimento. L'episodio è avvenuto alle 10.30 del mattino, l'inseguimento è durato pochissimo: dopo una breve corsa le pattuglie sono riuscite a bloccare l'uomo, molto nervoso. E che non ha saputo dare una spiegazione convincente del perché sia fuggito alla vista delle forze dell'ordine. Il sospetto che ci fosse qualcosa che stava cercando di nascondere ha spinto i poliziotti a perquisire la macchina del 32enne, con vari precedenti, e poi a continuare i controlli nella sua abitazione di Latina. Ed è qui che hanno scoperto cos'è che lo rendeva tanto nervoso alla vista degli agenti e perché avesse cercato di fuggire.

Arrestato pusher, in casa due chili di hashish

A casa dell'uomo, in un mobile nascosto all'interno della cucina, sono stati trovati due chili di hashish: una quantità importante, che avrebbe fruttato all'uomo circa 15mila euro. In casa è stato trovato tutto il materiale per il confezionamento delle dosi, che una volta fatte erano pronte per essere vendute ai clienti. Ma in casa sono stati trovati anche 26mila euro: moltissimi soldi, che hanno fatto credere che l'attività di spaccio dell'uomo fosse fiorente e continuativa. A dimostrazione di ciò, è stato rinvenuto anche un foglio con segnati i nomi dei clienti, i soldi già dati e le dosi prenotate. Il 32enne è stato accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente: una volta arrestato, è stato portato in carcere.