L’intervento dei vigili del fuoco all’ospedale Grassi di Ostia
in foto: L’intervento dei vigili del fuoco all’ospedale Grassi di Ostia

Una bambina di 11 anni è arrivata nella serata di ieri – sabato 24 agosto – all'ospedale G.B. Grassi di Ostia con un dito incastrato all'interno di un anello. I genitori avevano tentato in tutti i modi di estrarre l'anellino, ma non riuscendoci e vedendo il dito indice della mano destra che iniziava a gonfiarsi lamentando dolore, hanno deciso di portare la piccola al pronto soccorso. Qui i medici hanno deciso di chiamare i vigili del fuoco non riuscendo a loro volta a intervenire. I vigili del fuoco giunti al pronto soccorso con l'attrezzatura adatta per intervenire in sicurezza in casi simili, in pochi minuti hanno tagliato l'anello senza arrecare danno alla bambina e liberandogli il dito. Per farlo hanno utilizzato un'apposita lima e tra la pelle e l'anello hanno inserito un apposito spessore di sicurezza per evitare ogni problema. Il gioiello è andato perduto, ma la piccola se l'è cavata solo con un piccolo spavento e un gonfiore del dito ritornato in poco tempo alla normalità.