Mercoledì sera, verso le 23, la senatrice Nunzia Catalfo è stata scippata da due uomini in scooter. Catalfo, nota per essere l'ideatrice del reddito di cittadinanza, era andata a mangiare al ristorante ‘Insalata ricca' che si trova in via dei Genovesi, nel cuore di Trastevere, rione molto frequentato proprio nel cuore di Roma. Una serata tranquilla, come tutte le altre, che di certo non si immaginava potesse finire in questo modo. E invece, quando è uscita, ha vissuto un'esperienza che certamente non potrà dimenticare. Nunzia Catalfo si trovava in compagnia della ministra Giulia Grillo, quando – intorno alle 23 di mercoledì – si è alzata dal tavolo. Dopo aver pagato il conto sono uscite: ed è allora che gli scippatori sono entrati in azione.

Scippata Nunzia Catalfo, forse vittima di una banda collaudata

Mentre Nunzia Catalfo e Giulia Grillo stavano camminando per le strade di Trastevere, due uomini in scooter e col casco integrale sono sbucati da una strada dietro di loro e hanno preso la borsa alla senatrice, che tutto si aspettava tranne che la scippassero in questo modo. Catalfo portava normalmente la borsa a tracolla e i due non ci hanno messo molto a tirarla e a fuggire via. Lo spavento è stato tanto, ma fortunatamente – a parte lo shock – la senatrice è rimasta illesa e non si è fatta nulla. In quel momento la strada era deserta e quindi non ci sarebbero testimoni  a parte la ministra Giulia Grillo. A indagare sul caso è la polizia, cui è stata sporta regolare denuncia. Secondo quanto riportato da Il Messaggero, l'ultimo segnale lasciato dal cellulare sarebbe in un casolare abbandonato a Testaccio, ma non si è ancora risalito all'identità dei due scippatori che, forse, fanno parte di una banda ben collaudata.