Virginia Raggi e la segretaria Francesca Proietti Tozzi
in foto: Virginia Raggi e la segretaria Francesca Proietti Tozzi

La segretaria di Virginia Raggi si è concessa uno sfogo su Facebook contro i romani: "Lamentarsi…questo lo sport preferito" si legge in un post pubblicato domenica sera da Francesca Proietti Tozzi, figlia dell'ex assessore alle Politiche sociali del VI Municipio. Un lungo elenco di polemiche e critiche dei cittadini nei confronti dell'amministrazione, che pare proprio abbiano proprio esasperato sia lei che la giunta Raggi. "Si lamentano che le strade sono piene di buche, poi vedono i cantieri per rifare le strade e dicono ‘eh ma Roma è piena di cantieri, si crea il traffico'".

Lo sfogo della segretaria di Virginia Raggi con i romani

Dalle strade ai mezzi pubblici: "Si lamentano che non ci sono controllori sugli autobus, metti più controllori e non va bene ‘eh per una volta che non ho fatto il biglietto proprio a me devi fare la multa'". Poi: "Si lamentano che la metro è sempre rotta, le scale mobili non sono sicure, l'ascensore dei disabili non funziona, chiudi la metro per fare manutenzione… eh ma i lavori durano troppo, non si potevano fare a giorni alterni o di notte". E aggiunge, rivolgendosi direttamente ai romani scontenti e sempre lamentosi: "A voi non serve un sindaco, serve un centro anonimi lamentele dove farvi seguire da uno bravo".

Tre anni fa lo sfogo ai Paola Taverna contro i romani

Ma la segretaria di Virginia Raggi non è di certo la prima del team pentastellato che si è sfogata con i romani, rispondendo alle loro continue critiche su qualunque cosa venisse fatta in città. A settembre del 2017 infatti, la vicepresidente Cinque Stelle del Senato Paola Taverna si è rivolta così ai cittadini: "Una domanda ai romani: ma abitavate tutti in Svizzera prima?". Un commento che, senza dirlo, scatenò una bufera.