La discarica di Roma sarà a Monte Carnevale, tornano i rifiuti nella Valle Galeria. La notizia è arrivata oggi, martedì 31 dicembre. Un colpo basso per cittadini e comitati dell'XI municipio, che da anni combattono per la riqualifica dell'area. Nel dettaglio, si tratta di una zona distante pochi chilometri dalla vecchia discarica di Malagrotta, chiusa nel 2013 e nel comprensorio in cui si trova anche il sito di Ponte Malnome. Una decisione nella delibera di giunta, durante il consiglio comunale di fine anno, che si è diffusa in città, creando il malcontento tra la popolazione. I residenti hanno promesso: "Siamo sul piede di guerra, combatteremo come hanno fatto i cittadini, manifestando la nostra contrarietà come è accaduto per la cava di Tragliatella". Scongiurata invece l'ipotesi di una discarica nell'area metropolitana a Nord di Roma, dichiarato "sito inidoneo".

Ficcardi: "Da Raggi scelta grave, la ripudio"

Dura critica anche dagli esponenti politici Cinquestelle, che hanno giudicato la decisione di Raggi "una scelta inaccettabile e sbagliata".  "Se è vero che è stato spostato lo sguardo su questo territorio quando mano nella mano andammo con Beppe Grillo a vedere il percolato che inquinava la valle, a gridare contro le ingiustizie, le morti e le malattie subite, mi fa vergognare" ha scritto la consigliera capitolina M5s Simona Ficcardi su Facebook.

Lanzi: "Scelta Raggi inaccettabile"

Sulla stella lunghezza d'onda il parere di Gianluca Lanzi, candidato presidente del centrosinistra nel municipio XI,"lo scorso anno la sindaca aveva scelto di utilizzare il sito di Ponte Malnome, sempre nel Municipio XI, garantendo ai cittadini che sarebbe stato utilizzato per soli sei mesi, ma è passato oltre un anno da quella scelta e i rifiuti vanno ancora a Ponte Malnome". E ha aggiunto: "Realizzare la discarica nella Valle Galeria è una scelta inaccettabile e noi daremo fin da subito battaglia".