Il piazzale del Colosseo è un "suq", un bazar, il tipico mercato orientale. A dirlo è la nuova direttrice del Parco archeologico Alfonsina Russo. "Anche su quello bisognerà lavorare innanzitutto per raggiungere l'obiettivo della legalità e poi per dare anche l'idea a chi arriva che l'Italia è un Paese civile", ha dichiarato la neo direttrice  a margine della presentazione della Guida ‘In Cammino sulla via Appia nel Lazio. Al passo con la storia tra Roma e il Garigliano'. "Sul tema bisogna istituire un tavolo tecnico. E' chiaro che non sono io a dover intervenire, ma è il Comune con delle ordinanze a sgomberare l'area e a ripristinare la legalità intorno al Colosseo. Chiederò dunque un tavolo tecnico con Prefettura, Questura e Comune per poter affrontare questo problema", ha detto ancora Russo.

La proposta della direttrice: biglietti agevolati per anziani e famiglie.

Secondo Russo bisogna restituire il Colosseo ai romani e "farlo sentire come il vero cuore della città e non come un corpo estraneo". Per questo la direttrice ha proposto di creare biglietti agevolati per famiglie e anziani. "Tutto questo – spiega – per attrarre soprattutto i residenti, perché talvolta sono quasi respinti a causa delle lunghe file. So che è in corso un bando per la bigliettazione, dunque va analizzato nelle diverse sfaccettature e dovrà essere analizzata poi la modalità per poter consentire una bigliettazione agevolata alle famiglie e anche agli anziani per attrarre soprattutto i residenti, perché talvolta sono quasi respinti a causa delle lunghe file".

Le polemiche sulla creazione del nuovo Parco Archeologico.

Alfonsina Russo, archeologa e dirigente del Mibact, è stata nominata direttrice del nuovo Parco Archeologico del Colosseo lo scorso primo dicembre. "Si tratta di un profilo di altissima qualità – ha dichiarato il Ministro Franceschini – che saprà coniugare ricerca, innovazione e tutela per uno dei monumenti più celebri al mondo e autentica icona dell’Italia. Come si vede – ha proseguito il Ministro – tutte le polemiche sulla scelta di stranieri a guidare i musei o sulla mancata valorizzazione delle professionalità esterne al Ministero, erano fuori luogo. La Commissione, che ringrazio, ha valutato i curricula e l’attitudine a guidare il Parco Archeologico più importante e conosciuto del mondo, indipendentemente dalla nazionalità ed io ho scelto, all’interno della terna che mi è stata proposta, Alfonsina Russo, una Archeologa italiana che ha accumulato una importante esperienza di tutela e valorizzazione a più livelli".

Il Parco comprende il Colosseo, Foro romano, il Palatino, la Domus Aurea e la Meta Sudans. Negli scorsi mesi la sindaca di Roma Virgnia Raggi e il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini si sono duramente scontrati proprio sulla creazione del nuovo parco. Il Comune di Roma ha presentato ricorso sull'istituzione del Parco, ma il Consiglio di Stato l'ha bocciato.