A molti cittadini era parso piccolo e spelacchiato, come quello dello scorso anno. Ma Daniele Diaco, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle, non ci sta e, prendendo le mosse da una critica ironica pubblicata su Facebook dal giornalista Vittorio Zucconi, difende spassionatamente l'albero di Natale di Piazza Venezia. Si tratta, dice Diaco, di "una essenza arborea proveniente dalla Val di Fiemme dotato di idonea certificazione ambientale, che i botanici consultati reputano essere di ottima qualità e il cui abbattimento era già previsto. Sarà un albero più imponente di quello degli altri anni". Sostiene il consigliere del Movimento 5 Stelle che sarà addobbato con 800 palle di varia circonferenza (40 e 20 centimetri) e percorso da circa 4mila metri di illuminazione a led.

"Quello sull'albero di Natale un attacco di natura politica"

"Le accuse in questione sono state formulate sulla base di un’immagine dell’Albero non ancora addobbato. Una mossa sleale, che ben evidenzia la strumentalità di alcuni attacchi di natura chiaramente politica. Mentre noi continuiamo a lavorare per garantire benessere e serenità alla cittadinanza, qualcuno specula addirittura sul Natale. Una festa dove tutti dovrebbero essere più buoni. Dovrebbero, per l’appunto. In casi come questo, il condizionale è d’obbligo", conclude Diaco. Non è ancora ufficiale, ma l'accensione delle luci e l'inaugurazione dell'albero dovrebbe avvenire venerdì 8 dicembre alla presenza anche della sindaca Virginia Raggi.