Kebab – foto di repertorio
in foto: Kebab – foto di repertorio

Kebab in cattivo stato di conservazione e invaso dai parassiti. Un ‘kebabbaro' del quartiere romano di Prima Porta, a nord della Capitale, è stato denunciato dai carabinieri e il suo negozio è stato sequestrato a causa di numerosi alimenti mal conservati e invasi da parassiti. In un bar/osteria del quartiere sono stati trovati quattro dipendenti privi di contratti di lavoro in regola e sono state riscontrate violazioni in materia di sicurezza alimentare. Inoltre una pasticceria e un negozio che vende prodotti alimentari etnici sono stati multati per circa 25mila euro.

L'operazione è stata condotta nella giornata di ieri, nel quartiere di Prima Porta, dai Carabinieri della Compagnia Roma Cassia, in collaborazione con i Carabinieri del N.A.S. e del N.I.L. In totale sono state controllate cinque attività commerciali, tra bar e ristoranti. Durante i controlli è stato denunciato anche un cittadino straniero perché, si legge nella nota diffusa dai militari, inottemperante ad un ordine di lasciare il territorio nazionale nei termini previsti dalla legge.