È finita con undici bambini e quattro adulti in ospedale con una intossicazione alimentare una festa di compleanno  a Latina. Da quanto si apprende il gruppo è arrivato in ospedale nel giro di poche ore, e appurato che tutti avevano partecipato alla stessa festa e mangiato gli stessi alimenti, hanno proceduto con le analisi per fare una diagnosi. È così emerso che avessero tutti contratto un'intossicazione da salmonellosi non tifoidea.

Gli ispettori dell'Asl alla ricerca dell'alimento contaminato.

I bambini intossicati hanno tutti dai 6 agli 8 anni e, mentre alcuni sono stati rimandati a casa con una terapia farmacologica da seguire, alcuni con sintomi più acuti sono stati ricoverati nel reparto di pediatria dell'ospedale Santa Maria Garetti di Latina. Mobilitato il personale del Dipartimento di Prevenzione dell'Asl, nel tentativo di stabilire quale alimento abbia provocato l'intossicazione e fosse contaminato da salmonella.

I sintomi dell'intossicazione da salmonella.

I sintomi della salmonella non tifoidea – che provoca circa la metà delle infezioni gastrointestinali – sono febbre, vomito, dissenteria, nausea, dolori addominali. Nei casi di salmonella non tifoidea invece si possono presentare anche infezioni gravi alle ossa o alle meningi. Il batterio della salmonella si può annidare in carne, uova o latte crudi o non pastorizzati, e nell'acqua non potabile.