Virginia Raggi e Nicola Zingaretti
in foto: Virginia Raggi e Nicola Zingaretti

Prove di disgelo tra il presidente rieletto della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e la sindaca di Roma, Virginia Raggi. Oggi l'incontro in Campidoglio all'insegna di possibili "convergenze tematiche". Così le ha definite la prima cittadina della Capitale. Punti d'accordo, soprattutto su rifiuti e trasporti, "che ritengo possano essere utili tanto a Roma quanto alla Regione", ha detto Raggi. Per Zingaretti il confronto con la sindaca è "un'occasione per ripartire, di confronto su temi di governo che ora hanno bisogno di una collaborazione più stringente. C'è stata un'ottima sinergia nella volontà di provare a farlo insieme per superare i rischi di immobilismo oppure di un confronto che blocchi dossier", le parole di Zingaretti. Da parte delle due amministrazioni, sottolinea il governatore rieletto, "c'è la volontà di lavorare insieme per risolvere i problemi dei cittadini: su questo, mi permetto di sottolineare, c'è un'assoluta e vera convergenza. Per questo è stato un primo incontro, lavoreremo appena ci sarà l'amministrazione regionale a darci anche degli strumenti molto operativi e quotidiani affinché su questi temi ci sia la massima collaborazione".

Convergenze possibili su rifiuti e trasporti

I temi su cui l'amministrazione capitolina e quella regionale cercheranno di collaborare sono trasporti e rifiuti.  Tra Campidoglio e Regione, spiega Zingaretti, c'è "una convergenza vera e profonda sull'idea di costruire un modello del ciclo di gestione dei rifiuti nuovo, moderno che guarda al futuro fondato sulla riduzione, il riuso e riciclo. Sono temi sui quali non ci sono né contrapposizioni, né idee diverse, ma che per essere raggiunta avrà bisogno di una collaborazione anche politica, che aiuti a superare tanti problemi".