Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Tragedia ieri sera sul Grande Raccordo Anulare: poco dopo le 23 due macchine si sono scontrate nella carreggiata interna all'altezza dell'uscita numero 30. Una donna di 37 è morta sul colpo a causa delle gravi ferite riportate nello schianto: per lei non c'è stato nulla da fare, i Vigili del Fuoco l'hanno estratta dalle lamiere quando ormai era già priva di vita. Sul posto sono giunti anche gli agenti della Polizia stradale di Settebagni e gli operai dell'Anas per il ripristino della viabilità. Quando gli operatori sono arrivati, si sono trovati davanti al dramma, con la donna deceduta all'interno dell'auto. La macchina si era accartocciata talmente tanto che i pompieri hanno dovuto lavorare duramente per estrarla dalle lamiere.

La dinamica dell'incidente mortale sul GRA

Secondo le prime informazioni emerse successivamente all'incidente, la donna deceduta si trovava alla guida di una Peugeot 206 quando, per cause ancora da accertare, ha perso il controllo della vettura e ha urtato la Fiat Panda che procedeva nella corsia di destra. Tremendo l'impatto con l'altra macchina, l'auto guidata dalla 37enne si è ribaltata più volte, accartocciandosi e imprigionando la donna, morta sul colpo. Non è chiaro perché la vittima abbia perso il controllo della vettura, se per un malore, un colpo di sonno, una distrazione o un malfunzionamento della macchina. Non è ancora nota l'identità della vittima, una 37enne di Fiumicino che molto probabilmente stava tornando a casa.