Foto Facebook
in foto: Foto Facebook

Tragedia sulla strada ad Aprilia per uno scontro tra due auto nel quale ha perso la vita Alessandro Santini, 19 anni. L'incidente è avvenuto in via Fossignano, nella serata di ieri, martedì 7 agosto. Il violento impatto ha coinvolto un'Audi A3 e una Dacia Sandero: una delle due vetture è andata fuori strada, finendo in un campo che costeggia la carreggiata. Oltre alla vittima, sono rimaste ferite gravemente due persone che sono state soccorse in codice rosso e trasportate in ospedale. Sul posto è intervenuto il personale sanitario del 118 ma per il ragazzo, incastrato tra le lamiere, non c'è stato nulla da fare. Inutili i soccorsi per le gravi ferite riportate. La notizia dell'incidente è arrivata a a parenti e amici poco dopo l'accaduto e si sono precipitati sul luogo in cui il giovane ha perso la vita. Il corpo, poi, è stato estratto dai vigili del fuoco. I carabinieri hanno svolto i rilievi e stanno indagando sul caso.

Aprilia in lutto

Aprilia si stringe intorno ai genitori della vittima. Tanti i messaggi di affetto e vicinanza alla famiglia, tra ricordi, fotografie e abbracci. Alessandro era residente in zona, ha frequentato l'Istituto Carlo & Nello Rosselli e aveva una fervente passione per il calcio. Commovente il post che un amico che ha scritto su Facebook: "Notizia più brutta di questa non poteva esserci…Sei stato un fratello, e non ti dimenticherò mai! Mi dicevi che ero un grande, mi dicevi le tue cose private, le cazzate in classe, le colazioni pagate e mi dicevi che se diventavo famoso mi dovevo sempre ricordare di te. Sto male perché se ne andato un ragazzo d'oro, ricordo quando mi dovevo trasferire, mi dicevi mi raccomando spacca come sai fare te e ricordati degli amici che hai! Ricordo l ultima volta che ci siamo visti, con una pizza dietro al collo……e hai strillato "Piroooo"!!! Mi sono girato e ci siamo abbracciati! Ti voglio ricordare con il sorriso sulle labbra! Perché eri un ragazzo per bene! Ogni volta che scenderò in campo penserò sempre a te! Te lo prometto Amico Mio!"