Dopo l'incendio di questa notte, è scattato il trasferimento per oltre un centinaio di pazienti che si trovavano ricoverate al Villa San Pietro di Roma. Già una prima parte di loro è stato sistemato altrove, mentre per altri centoventi-centotrenta persone saranno trasferiti entro la serata di oggi, sabato 3 novembre, in altri nosocomi. Tra le varie unità impegnate nei trasferimenti dei degenti, anche un'ambulanza dei Carabinieri.

L’ambulanza dei Carabinieri impegnata nei soccorsi per il trasferimento dei degenti dell’ospedale Villa San Pietro.
in foto: L’ambulanza dei Carabinieri impegnata nei soccorsi per il trasferimento dei degenti dell’ospedale Villa San Pietro.

Il 118 ha fatto sapere che i trasferimenti procedono senza problemi e che la macchina dei soccorsi sta funzionando bene. C'è stata infatti una grossa disponibilità di mezzi da parte anche da parte di Protezione Civile, Vigili del Fuoco, Carabinieri e Polizia, oltre a quelle messe a disposizione da altri ospedali romani. Una parte dei pazienti è stata quindi "distribuita" nei vari ospedali della Capitale: il San Giovanni, il Gemelli, l'Umberto I, il Sant'Andrea, il Pertini, il Sant'Eugenio, il Casilino ed il Cristo Re. Tre donne in attesa del parto sono invece state trasferite alla clinica Santa Famiglia, mentre alcuni neonati e bambini sono stati portati al Bambino Gesù ed al Gemelli. I trasferimenti termineranno stasera, e si fermeranno attorno alle centoventi-centotrenta unità.