"Roma abbraccia Parigi". Sono le parole della sindaca Virginia Raggi che a nome dei romani si stringe al dolore della Francia e della Capitale colpita da un violento incendio che in queste ore sta bruciando distruggendola, la cattedrale di Notre Dame. "Le immagini delle fiamme fanno davvero male" ha detto la sindaca di Roma toccata dal colpo profondo che sta subendo non solo la Francia ma tutta l'Europa. Una perdita di numerose opere d'arte e un danno inferto a uno dei monumenti simbolo della civiltà e della Storia dell'Arte che a partire dalla sua costruzione risalente al XII secolo, ha percorso i secoli e ha resistito giungendo bellissima fino a noi. "I romani sono al fianco dei cittadini di Parigi" continua Raggi, dedicando "un pensiero a tutti i francesi". In particolare ha espresso il suo sostegno nei confronti della sindaca Anne Hidalgo, prima cittadina della capitale francese "in questo terribile momento".

Incendio alla cattedrale di Notre Dame a Parigi

Il terribile incendio che sta dilaniando il cuore di Parigi e toccando tutto il mondo, è divampato intorno alle ore 18.50 di oggi, lunedì 15 aprile, all'interno della cattedrale di Notre Dame. Le fiamme si sono alzate e hanno avvolto il monumento, insieme a una nube di fumo e hanno fatto crollare prima la guglia, poi il tetto in legno, distrutto per due terzi. Sono ore di apprensione: l'Europa e il mondo intero sono con gli occhi puntati sull'Ile de la Cité dove sta bruciando uno dei simboli della civiltà e della storia patrimonio dell'umanità. Schierati 400 vigili del fuoco che stanno lavorando da diverse ore per domare l'incendio. Il portavoce di Notre Dame André Finot ha assicurato a Le Figaro che gli oggetti sacri sono “conservati in sagrestia” e per questo motivo non dovrebbero essere a rischio. Intorno alle ore 23 i pompieri hanno comunicato che la struttura è salva e che le due torri sono rimaste intatte.