Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Una donna di sessantaré anni è rimasta ustionata in un incendio divampato all'interno di un appartamento a Torpignattara. Le fiamme sono scaturite al secondo piano di in un palazzo in via Pietro Rovetti. Secondo le informazioni apprese, era il primo pomeriggio di oggi, giovedì 9 aprile, quando i residenti hanno udito le sirene dei vigili del fuoco all'altezza del civico 143. Il rogo è partito da una sigaretta caduta sul letto, dopo che la donna si era addormentata. Le fiamme in pochi minuti hanno invaso la stanza.

L'incendio è partito da una sigaretta accesa

Ricevuta la telefonata d'emergenza, sul posto sono intervenuti i pompieri del Comando Provinciale di Roma, che hanno lavorato per domare l'incendio e mettere in sicurazza l'edificio. I soccorritori hanno tratto in salvo la donna, che è stata poi consegnata nelle mani del personale sanitario del 118, arrivato in ambulanza. I paramedici l'hanno trasportata all'ospedale San Giovanni di Roma, dove ha ricevuto le cure del caso. Le sue condizioni sono gravi ma non è in pericolo di via.

Il gatto affidato alla vicina di casa

La donna abitava da sola, in compagnia di un gatto, anch'esso tratto in salvo e affidato alle cure di una vicina di casa, in attesa che la sua padrona stia meglio e venga rimessa per tornare a prendersi cura di lui. Al termine delle operazioni di spegnimento, i vigili del fuoco sono entrati all'interno dell'abitazione per la conta dei danni e per verificare lo stato della struttura. L'appartamento è risultato inagibile. Presenti per gli accertamenti necessari e a supporto dei pompieri gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti e del commissariato di Torpignattara.