Un grosso incendio è divampato in piazza Mazzini, a Roma, verso l'ora di pranzo, per cause ancora da accertare. Secondo alcuni testimoni presenti sul posto, il rogo sarebbe partito da un corto circuito di una macchina parcheggiata in via Monte Zebio – nel cuore di Prati. I pompieri sono sul posto e le operazioni di spegnimento sono ancora in corso. Paura in strada, con le fiamme che sembra si siano propagate anche ad altre vetture parcheggiate lungo la via: non si sa ancora se ci siano feriti o intossicati dal fumo. Sarebbero almeno tredici gli scooter e tre le macchine distrutti dalle lingue di fuoco: i soccorsi sono giunti in maniera tempestiva sul posto dopo le chiamate allarmate di decine di residenti che abitano nel quartiere e hanno visto le fiamme alzarsi vicino ai palazzi. L'incendio è scoppiato accanto a uno stabile, in questo momento completamente avvolto dal fumo, che sta annerendo il cielo della capitale. Si stanno acquisendo anche le immagini delle telecamere puntate in strada per ricostruire cosa sia accaduto.

Vigna Clara, operai investiti da fiammata dopo fuga di gas

E a Vigna Clara, invece, sempre nella capitale, due operai sono rimasti feriti mentre lavoravano a un contatore del gas in un palazzo in via Stefano Iacini. I due sono stati investiti da una fiammata seguita a una fuga di gas intorno alle 11.20 del mattino e sono stati trasportati in codice rosso al Gemelli di Roma con ustioni sul corpo e sul viso. Da quanto si apprende non sono però in pericolo di vita. Sul posto sono giunti i carabinieri, la polizia locale e i vigili del fuoco.