Un uomo è morto in un incendio a Nettuno. Le fiamme sono divampate questa notte all'interno di un appartamento al quarto piano di un palazzo in via Santa Lucia Filippini, nel Comune sul litorale della provincia di Roma. Erano circa le ore tre quando è scattato l'allarme all'altezza del civico 5. Ad allertare i vigili del fuoco i residenti, che, spaventati, hanno chiesto l'intervento dei soccorritori. Secondo le informazioni apprese la vittima è Massimiliano Galimberti, un quarantottenne. I pompieri, intervenuti per domare le fiamme, hanno rinvenuto il cadavere completamente carbonizzato.

Evacuato il palazzo

A lavorare due squadre del Comando di Roma, che hanno spento il rogo con l'aiuto di un'autobotte, di un carro autoprotettori e un'autoscala. Durante l'intervento i soccorritori hanno evacuato i residenti del palazzo e li hanno portati al sicuro all'esterno. Momenti di apprensione per gli abitanti, scesi in strada nel cuore della notte e preoccupati che all'interno dell'appartamento andato a fuoco potesse essere rimasto intrappolato qualcuno. Presenti per intervenire in caso di necessità il personale sanitario del 118. Per l'uomo non c'è stato purtroppo nulla da fare se non constatarne il decesso.

Appartamento distrutto dalle fiamme

Al termine delle operazioni di spegnimento i vigili del fuoco sono entrati all'interno dell'abitazione, per constatarne i danni ed è risultata completamente distrutta dalle fiamme e inagibile. Il fuoco e il fumo hanno infatti danneggiato l'arredamento e le pareti, raggiungendo l'uomo e lasciandolo senza via d'uscita. Presenti gli agenti della Polizia di Stato di Anzio e i carabinieri di Nettuno. Sono in corso gli accertamenti per stabilire le cause che hanno provocato l'incendio, ancora non note.