Come ogni anno l'8 dicembre, festa dell'Immacolata, è anche il giorno dell'inaugurazione dell'albero di Natale e del presepe in piazza San Pietro. Il grosso abete, proveniente dalla Polonia e alto 28 metri, e il presepe napoletano in stile settecentesco potranno essere ammirati da cittadini e turisti fino all'Epifania. L'albero è decorato con palline, le ‘ sfere dei desideri', realizzate in ceramica dai bambini ricoverati nei reparti pediatrici degli ospedali e dai piccoli alunni delle scuole delle zone colpite dal terremoto. L'iniziativa è stata promossa dalla Fondazione Lele Thun, onlus di Bolzano che promuove e gestisce laboratori di terapia ricreativa attraverso la modellazione dell'argilla.

Il Papa: "Accendendo l'albero si illuminano i desideri di voi bimbi"

"Questa sera, quando si accenderanno le luci del presepe e dell'albero di Natale, anche i desideri che avete trasferito nei vostri lavori di decorazione dell'albero saranno luminosi e visti da tutti. Grazie",  ha detto Papa Francesco durante l'udienza in Aula Paolo VI alla quale era presente una delegazione dei bambini che hanno curato le decorazioni dell’albero. "Cari bambini, – ha detto Bergoglio- il mio grazie e' rivolto soprattutto a voi. Nei vostri lavori avete trasferito i vostri sogni e i vostri desideri da innalzare al cielo e da far conoscere a Gesu', che si fa bambino come voi per dirvi che vi vuole bene. Grazie per la vostra testimonianza, per aver reso piu' belli questi segni natalizi, che i pellegrini e i visitatori provenienti da tutto il mondo potranno ammirare. Grazie, grazie".

L'albero di Natale in piazza San Pietro compie 35 anni.

Ad inaugurare la tradizione dell'albero di Natale in piazza San Pietro fu Papa Giovanni Paolo II, che nel 1982 fece collocare per la prima volta un abete al centro della piazza. L'albero fu donato da un contadino polacco. Da allora anche un presepe viene allestito ogni anno ai piedi dell'obelisco.  "Un simbolo per indicare che Gesù ha portato la luce nel mondo", ha spiegato il cardinale Giuseppe Bertello, presidente del Governatorato della Città del Vaticano.