Il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron e il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni visitano la Domus Aurea, l’enorme e sontuosa villa dell’imperatore Nerone.
in foto: Il presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron e il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni visitano la Domus Aurea, l’enorme e sontuosa villa dell’imperatore Nerone.

“Visita sublime, assolutamente favolosa. Il genio italiano è una forza straordinaria per il Paese, un fondamento e una parte dell’avvenire dell’Europa”. Il presidente della Repubblica francese, Emmanuel Macron, è rimasto incantato dalla Domus Aurea, la monumentale villa di Nerone alle spalle del Colosseo, che ieri ha visitato in compagnia del presidente del Consiglio dei Ministri italiano Paolo Gentiloni e del ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini. Il francese ha lasciato un messaggio sul libro d'onore della villa romana, ringraziando l'Italia per una visita che ha definito "sublime". Nello stesso libro Gentiloni ha risposto al presidente scrivendo che la cultura "aiuta a riflettere sulla nostra storia comune. Secondo il presidente Macron la Domus Aurea è magnifica e ispira, ha detto scherzando, "molta umidità, ma anche molta ammirazione". Macron è stato contento di aver avuto la possibilità di "rivedere il periodo di Nerone, il lavoro degli archeologi, degli architetti ma anche dei tecnici che ci hanno permesso di vederla con la realtà aumentata".

"Francia e Italia insieme in tutte le scelte politiche europee e internazionali in materia di eccezione culturale e tutela del patrimonio artistico nel mondo", ha twittato ieri il ministro Franceschini.