Inizierà il 31 marzo il processo per lomicidio di Luca Sacchi. La Procura ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato per sei persone: Valerio Del Grosso e Paolo Pirino, autori materiali dell'omicidio, Anastasiya, la fidanzata di Luca, Giovanni Princi, l'amico di entrambi, e Marcello De Propris, che ha fornito la pistola con cui è stato ucciso il 24enne. "Ieri siamo scoppiati a piangere quando abbiamo saputo la data di inizio del processo, perché ci aspettavamo tempi più lunghi e quindi questo ci ha sorpreso. Ci ha dato un po' di sollievo per quanto è possibile. Siamo rimasti sorpresi e contenti. Ci aspettiamo una condanna esemplare sia per chi ha commesso l'omicidio e sia per chi ha fornito la pistola, ma anche per Anastasiya e per Princi, che credo che credo abbiano già dimenticato mio figlio.  Sono spariti, non si sono visti, lei ha anche il sorriso sulle labbra quando va a firmare dalle forze dell'ordine. lei non l'abbiamo più vista, la stiamo vedendo solo in tv", ha dichiarato ai microfoni di Fanpage.it il papà di Luca Sacchi.

"Anastasiya responsabile morale di quanto accaduto"

"Mio figlio è morto da eroe. A un certo punto si è accorto che la sua ragazza non era sincera, ha percepito forse alcuni tradimenti o qualcosa che non andava, qualche ‘impiccio' e forse si è precipitato giù quella sera per vedere cosa stesse facendo Anastasiya  e si è trovato in quel momento sbagliato e poi ha preso lui quella pallottola": è questa l'ipotesi del papà di Luca. Sacchi potrebbe essersi precipitato al John Cabot Pub, dove si è verificata la tragedia, proprio per controllare la fidanzata.  "Negli ultimi tempi, come dimostrano i messaggi che si scambiavano, lui le faceva domande e lei non rispondeva mai. Dopo le vacanze Anastasiya è cambiata completamente. Abbiamo avuto la conferma in quei messaggi che a lei non interessava più niente di Luca. Se Anastasiya fosse stata una ragazza normale non sarebbero stati lì quella sera, sarebbero andati a mangiare una pizza. La responsabile morale alla fine è lei. Credo che Luca abbia avuto qualche sospetto di tradimento e qualche ‘impiccio' che stava facendo lei. Quella sera avrà pensato ‘vado a controllare' e si è preso quella pallottola. Fino ad agosto era una ragazza affabile, forse è stata manipolata da Princi. Lei è cambiata tantissimo e ci ha delusi".