Inaugurazione della metro di Roma
in foto: Inaugurazione della metro di Roma

Quando fu inaugurata, il 9 febbraio 1955, non solo era la prima e unica metropolitana di Roma, ma anche la prima in Italia. E da allora, non è cambiato poi molto, dato che all'attuale linea B, la linea più vecchia, sono state affiancate le sole Metro A e Metro C (non ancora completata), mentre la Metro D al momento è poco più che un sogno. A Milano la metro rossa fu inaugurata solo nel 1964, ma ad oggi sono quattro le linee già attive e due verranno presto realizzate.

Roma, 65 anni fa l'inaugurazione della prima metropolitana d'Italia

La prima metro di Roma fu progettata e iniziata negli anni trenta durante il regime fascista con lo scopo di collegare la stazione Termini, il centro cittadino, con il nuovo quartiere dell'Eur, realizzato per l'Esposizione Universale del 1942 (che non si tenne mai, vista l'entrata in guerra dell'Italia). I lavori ripresero dopo la Seconda Guerra Mondiale e la linea fu inaugurata il 9 febbraio 1955 dal presidente della Repubblica Luigi Einaudi e dal cardinale vicario di Roma Clemente Micara alla stazione Termini. La linea A fu inaugurata venticinque anni dopo, il 16 febbraio del 1980 dall'allora sindaco Luigi Petroselli e la metropolitana, che si chiamava ufficialmente Ferrovia dell'E42, prese il nome di linea B. Il primo tratto della terza linea, la Metro C, è stata inaugurata dall'ex sindaco di Roma Ignazio Marino il 29 giugno del 2015, mentre il primo nodo interscambio di San Giovanni è stato inaugurato il 18 maggio 2018 dalla sindaca Virginia Raggi.