Sei opere dell'antica Roma si fanno spazio nell'aeroporto di Fiumicino. Provengono dal parco archeologico di Ostia Antica e dalla necropoli di Isola Sacra e da ieri, tra valige e biglietti aerei, si possono ammirare al Terminal 3 dello scalo romano. Una partnership rinnovata quella tra Aeroporti di Roma e il Parco archeologico di Ostia Antica, che insieme hanno presentato la mostra "Le immagini del tempo – l'arte romana e il fluire delle stagioni". Tutte e sei le opere vengono da una zona che nell'antica Roma era punto cardine di arrivi e partenze dei traffici dell'epoca, con un sistema portuale capace di collegarsi con ogni zona del mondo conosciuto. La stessa area che ospita l'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci, per un legame che unisce il passato con il presente attraverso queste sculture. Il filo conduttore dell'esposizione è il tempo, in linea con i viaggiatori che transitano per l'aeroporto. La mostra è accompagnata inoltre da un filmato italiano/inglese, mentre per ogni opera viene esposta una targa esplicativa. In una nota

Un'intesa rinnovata

Un accordo che soddisfa tutte e due le parti, sia i rappresentanti del parco archeologico di Ostia che i membri del gruppo Aeroporti di Roma (ADR). "L'idea di proporre un allestimento museale nell'aeroporto – spiega Mariarosaria Barbera, direttrice del Parco Archeologico di Ostia Antica – si è rivelata vincente: le persone in transito manifestano interesse per le statue. È un biglietto da visita adeguato alle migliori aspettative che il nostro Paese genera, legate alle testimonianze artistiche del passato". Dello stesso avviso anche Ugo de Carolis, amministratore delegato di Aeroporti di Roma, che si è detto entusiasta di ospitare la mostra. "Grazie a iniziative come queste – spiega Carolis – che il Leonardo da Vinci mantiene questo primato. La mostra chiude il cerchio temporale del territorio che, da snodo del traffico marittimo dell'Impero, si è trasformato nell'attuale hub del Mediterraneo”.