Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un uomo è stato investito questa mattina all'alba a Guidonia mentre stava attraversando via Roma, la strada principale del comune a nord-est della Capitale. Si tratterebbe di Stefano A., pasticcere di 57 anni originario di Napoli ma residente da tempo a Guidonia Centro. Con tutta probabilità stava andando al lavoro. A prenderlo in pieno, una ragazza di 24 anni, romana, risultata positiva all'alcol test. L'uomo è gravissimo, ed è ricoverato in condizioni disperate al Policlinico Umberto I di Roma, dove è stato portato con l'elisoccorso. Inizialmente è stato infatti ricoverato all'ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli, e in seguito ne è stato disposto il trasferimento. Al nosocomio ci è finita anche la ragazza, in stato di shock: dopo aver investito l'uomo si è schiantata contro alcune auto in sosta e ha riportato delle contusioni giudicate lievi e non gravi.

Investito pedone a Guidonia, è in condizioni gravissime

Portata in ospedale, la giovane è stata denunciata a piede libero per guida in stato di ebrezza e lesioni personali gravi. Per effettuare i rilievi del caso e mettere in sicurezza la strada è stata chiusa via Roma. Sul posto, per indagare sulle esatte cause che hanno determinato l'incidente, i Carabinieri della Tenenza di Guidonia e quelli del Nucleo Radiomobile Operativo della Compagnia di Tivoli. Il sinistro è avvenuto all'alba: l'uomo stava probabilmente andando al lavoro, ed è stato investito dalla Lancia Y guidata dalla 24enne mentre stava attraversando la strada. Le sue condizioni sono apparse immediatamente gravissime, tanto che è ricoverato in prognosi riservata: non si sa se sia in pericolo di vita o meno. Il tasso alcolemico della ragazza è risultato di 1,4 grammi per litro: una soglia molto elevata, ben al dì sopra del limite legalmente consentito.