Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un gommone ha rischiato di affondare in mare al largo di Castel Porziano, tra Pomezia e Ostia. Paura per quindici persone che al momento dell'accaduto si trovavano a bordo del natante, in balìa delle onde, che sono state salvate dai militari della Capitaneria di Porto. I fatti risalgono alla serata di ieri, mercoledì 4 settembre. Erano circa le ore 20, quando il gommone, della lunghezza di 7,60 metri, arrivato alla distanza di circa un miglio nautico dalla costa, ha iniziato a imbarcare acqua. I passeggeri, preoccupati che la piccola imbarcazione non potesse sostenerli a lungo in tali condizioni e per il buio della sera che avrebbe reso più complesse le operazioni di soccorso, hanno subito lanciato l'allarme, cercando di mantenere la calma, chiedendo l'intervento immediato per il trasporto a riva.

La telefonata è arrivata alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto, che ha provveduto a inviare i soccorritori sul posto. Ricevuta la richiesta d'aiuto, una motovedetta CP 836 della Capitaneria di Porto ha preso il largo e li ha trovati. I militari si sono occupati di organizzare l'intervento: tutte le persone sono state trasbordate e portate in salvo, poi fatte sbarcare dopo l'attracco al porto turistico di Ostia, senza ripercussioni. Un episodio che sarebbe potuto culminare probabilmente in un dramma, ma che fortunatamente si è concluso con il lieto fine, grazie al pronto intervento dei militari. I passeggeri hanno provato tanta apprensione, ma stanno tutti bene, nessuno è rimasto ferito.