Le operazioni di soccorso della Protezione Civile
in foto: Le operazioni di soccorso della Protezione Civile

Un uomo è stato colto da un malore improvviso mentre era impegnato nella scalata della Montagna Spaccata di Gaeta, in provincia di Latina. Lo sportivo, un uomo di quarant'anni di Roma, è stato soccorso dal personale della Protezione Civile grazie anche all'ausilio di un elicottero del 118 della Regione Lazio, mentre era impegnato nel risalire il costone di roccia che si trova a strapiombo sul mare. Si stava inerpicando lungo la via nota come Beatrice, quando non è più stato in grado di proseguire e ha allertato i soccorsi.

Le operazioni di recupero e soccorso sono state rese particolarmente difficoltose dalla posizione dell'uomo lungo il costone di roccia a strapiombo, e complicata ulteriormente dalla presenza di una fitta vegetazione. Il personale del Soccorso Alpuno di Cassino è infine riuscito a raggiungere l'alpinista, issandolo a bordo dell'eliambulanza con un verricello. L'uomo è stato trasportato in codice rosso all'ospedale San Camillo di Roma  Forlanini di Roma. Alle operazioni di soccorso ha partecipato anche il personale del Parco Nazionale del Circeo.

Con la Grotta del Turco e il Santuario della S.S. Trinità, la Montagna Spaccata è un luogo meta ogni anno di migliaia di turisti, molti dei quali vengono qua proprio per arrampicare. Gaeta e Sperlonga, con le loro vie estremamente affascinanti ma adatte anche a sportivi di basso e medio livello, sono tra le mete preferite tra gli appassionati di scalate della capitale, che con poco più di un'ora di macchina si possono cimentare nella loro passione.