247 CONDIVISIONI
Covid 19
19 Aprile 2020
9:38

Gaeta, barbiere aperto nonostante i divieto: clienti in fila sul retro

Quando gli agenti sono entrati nel negozio dalla porta sul retro, hanno trovato il barbiere intento a tagliare i capelli a un cliente, mentre un secondo aspettava in fila all’esterno. Tutti e tre sono stati identificati e multati. L’accesso secondario alla barbera era posto in un cortile interno di un condominio, così non risultava visibile dall’esterno.
A cura di Redazione Roma
247 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Dopo quasi un mese e mezzo di lockdown per l'emergenza coronavirus in molti sentono il bisogno di un taglio di capelli o di una scorciata alla barba, così con rasoi e elettrici e forbici di fortuna in molti si sono improvvisati barbieri e parrucchieri in acconciature casalinghe dai risultati non sempre eccelsi. Ma c'è anche chi non rinuncia ad andare da un professionista del mestiere. È successo per esempio a Gaeta dove, nella mattinata di ieri sabato 18 aprile, le forze dell'ordine hanno scoperto una nota barberia che, con la serranda abbassata, riceveva i clienti che aspettavano in fila sul retro in attesa di sedersi sulla sedia.

Gli agenti del Commissariato di Polizia del comune in provincia di Latina, stavano svolgendo degli appositi servizi di controllo per verificare il rispetto delle regole di distanziamento sociale attuate per limitare il contagio del virus. Quando gli agenti hanno fatto capolino nel negozio il barbiere era intento a tagliare i capelli a un cliente, mentre un altro attendeva in fila all'esterno. Scoperti sono stati identificati e multati.

L'accesso secondario alla barbera era posto in un cortile interno di un condominio, così non risultava visibile dall'esterno. Barbiere e il cliente all'interno sono stati multati secondo le regole vigenti, mentre il secondo cliente in fila si è visto contestare una sanzione ancora più alta visto che proveniva dal vicino comune di Formia, da cui si era allontanato per un motivo di certo non giustificabile con gravi urgenze o ragioni di lavoro.

247 CONDIVISIONI
31613 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni