4 Luglio 2020
22:05

Fugge dai domiciliari per raggiungere la moglie a Roma, ma lei lo convince a consegnarsi

Un uomo di 48 anni, dopo essere stato assegnato agli arresti domiciliari, appena uscito dal carcere è scappato per correre dalla propria compagna a Roma: ma la donna lo ha convinto a consegnarsi alle forze dell’ordine che, appena sceso alla Stazione di Roma Termini, lo hanno così preso in consegna. Si trova ora a Rebibbia, con l’accusa di evasione.
A cura di Giuseppe Cozzolino
La stazione di Roma Termini dove è avvenuto l’arresto. [Foto di repertorio]
La stazione di Roma Termini dove è avvenuto l’arresto. [Foto di repertorio]

Fugge dai domiciliari per raggiungere la propria compagna a Roma: ma lei lo convince a consegnarsi ai poliziotti, ed evitare conseguenze peggiori. La sua fuga d'amore è durata così poco meno di 24 ore: si tratta di un cittadino italiano di 48 anni, che si trova in regime di detenzione per alcuni reati. Dopo essere stato detenuto nel carcere di Cosenza, pochi giorni all'uomo erano stati concessi i domiciliari, ma lui non ha resistito: la voglia di rivedere la compagna era troppo forte.

E così da Cosenza ha preso il primo treno ed è corso a Roma, dove vive la donna. Ma di fatto appena arrivato a Roma ha trovato ad attenderlo i poliziotti: l'uomo infatti aveva allertato la donna che gli aveva consigliato di rivolgersi ai poliziotti ed evitare guai peggiori. L'uomo si era così rivolto già durante la fuga ai carabinieri della stazione di Cosenza, che hanno a loro volta dato l'allarme e sollecitato l'intervento della Polizia Ferroviaria della Stazione di Roma Termini, dove l'uomo è arrivato al termine del lungo viaggio dalla Calabria. Gli uomini della polizia ferroviaria, ai quali si è consegnato spontaneamente appena arrivato nella Capitale, lo hanno così condotto nel carcere di Rebibbia. Per lui ora l'accusa è di evasione dal regime degli arresti domiciliari: rischia da uno a tre anni di carcere, come previsto dal codice penale, con pena che tuttavia potrebbe essere diminuita dal momento che l'uomo non ha compiuto effrazioni o minacce, ma soprattutto per essersi costituito spontaneamente alle forze dell'ordine.

Uccide la nonna in Germania e fugge a Roma: arrestato 27enne tedesco, era nascosto in un campeggio
Uccide la nonna in Germania e fugge a Roma: arrestato 27enne tedesco, era nascosto in un campeggio
Denunciati i 'tassisti' di Torre Astura: sequestrate le barche per raggiungere la spiaggia
Denunciati i 'tassisti' di Torre Astura: sequestrate le barche per raggiungere la spiaggia
Spinge un 27enne giù dal cavalcavia e fugge: convinto a costituirsi dal suo datore di lavoro
Spinge un 27enne giù dal cavalcavia e fugge: convinto a costituirsi dal suo datore di lavoro
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni