Ha molestato la nipotina, palpeggiandola. Per questo un nonno di Ceccano, Comune in provincia di Frosinone, è finito a processo e dovrà rispondere davanti ai giudici delle pesanti accuse a suo carico, di violenza sessuale, aggravata dall'età della vittima. Come riporta Ciociaria Oggi, il giudice per le udienze preliminari del Tribunale di Frosinone ha rinviato a giudizio il settantenne, accogliendo la richiesta del pubblico ministero. Per questo l'imputato dovrà presentarsi davanti al Tribunale di Frosinone a partire dal prossimo novembre. Le indagini sono partite dalla denuncia della giovane, un'adolescente, allora quattordicenne, vittima delle molestie da parte dell'uomo. La ragazza voleva bene al nonno e gli era molto legata. Tanto che quando l'uomo si è abbassava i pantaloni e la toccava, come emerso in sede d'indagine, è stata titubante e ha pensato a lungo sul da farsi, ferita proprio da una delle persone a lei più care. Ha atteso del tempo, forse per imbarazzo o forse per il timore di non essere creduta e si è rivolta alla Questura.

Nonno molestava la nipotina

La ragazza però ha preso coraggio e si è è rivolta alle forze dell'ordine, raccontando l'accaduto e querelando il nonno. Gli investigatori l'hanno ascoltata mentre la giovane raccontava come l'uomo si fosse abbassato i pantaloni davanti a lei. Un episodio che ha permesso a chi indaga di andare più a fondo e indietro nel tempo, scoprendo che le violenze erano iniziate anni prima. In un'occasione, particolarmente significativa per i giudici, l'uomo l'ha colta alla sprovvista alle spalle e le ha palpeggiato il seno.